lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Boateng: “Gioco per fare goal”

Boateng: “Gioco per fare goal”

Si è presentato così oggi nella sua prima conferenza stampa con la maglia biancorossa il ventunenne giocatore ex Milan
Giornata importante quest’oggi per Kingsley Boateng, il giovane attaccante ex Milan, ora in forza alla squadra biancorossa. L’attaccante ganese si è presentato così oggi nella sua prima conferenza stampa. “Sono contento a livello personale, meno per il risultato della squadra. Ho sfiorato il goal ma nel calcio questo non significa nulla. Bisogna farli.Gioco per fare goal. Sono appena agli inizi della mia carriera e devo dimostrare ancora tutto. Per chi mi conosce poco dico che sono una seconda punta veloce, abile negli inserimenti che cerca di puntare allo spazio. Sono in Italia da quando avevo cinque anni, ho il cuore ganese e la mente italiana”.

Boateng si è anche soffermato su chi sono stati i suoi maestri. “I miei maestri? Al Milan sono stati Cesare Beggi, Stefano Eranio e Massimiliano Allegri che mi ha dato una grande mano quando sono approdato alla prima squadra”.

Il neo – attaccante del Bari ha detto anche a chi si ispira. “Il mio modello di giocatore? Eto’o”.

Boateng, per la giovane età che ha, ha già le idee molto chiare. “Sono venuto in una grande società come questa e in una grande piazza per mettermi in mostra. Ho trovato un gruppo di ragazzi seri e di qualità, ognuno dei quali aspetta il proprio turno. E credetemi con il tecnico Nicola nessuno si sente tagliato fuori”.

L’attaccante si è poi soffermato sulla prossima gara che attende i biancorossi sabato prossimo ancora al “San Nicola” contro il Lanciano. “Ieri le parole del presidente Paparesta ci hanno dato un ulteriore carica. Con il mister Nicola ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti pronti a rialzarci. Il Lanciano è una squadra giovane che sta facendo bene, ma giochiamo al San Nicola e qui nessuno ci impensierisce”.

E sui fischi ricevuti sabato scorso alla fine della gara contro il Vicenza ha detto. “I fischi dei tifosi? Quando giochi nemmeno li senti. Sono sicuro che sono dalla nostra parte e ci continueranno a trascinare come hanno fatto finora”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.