sabato , 24 giugno 2017
Home » Bari Calcio » “Bisogna avere la voglia di annullare la penalizzazione”

“Bisogna avere la voglia di annullare la penalizzazione”

Sono state queste le parole pronunciate in conferenza stampa da mister Alberti prima della gara di domani sera al “San Nicola” contro il Brescia del tecnico Giampaolo

 

Dopo la buona prestazione offerta dal Bari venerdì scorso sul campo della Reggina, ci si aspetta una grande prestazione di orgoglio e di forza anche domani sera i casa contro il Brescia dell’airone Caracciolo. Quello che scenderà in campo domani sera alle 20.39 sarà un Bari che recupererà, rispetto a Reggio, due giocatori importanti come Fedato e Fossati, entrambi fermi per la “prima” di campionato a causa di due squalifiche rimediate nello scorso campionato. Per mister Alberti anche domani sera si dovrà tentare il massimo per portare a casa la prima vittoria di campionato. “Il nostro obiettivo è sempre quello e cioè di ottenere sempre il massimo da ogni gara, sia in casa che fuori. Poi dopo le difficoltà in campo ci saranno sempre. Dovremo essere bravi noi a superarle. Quello che abbiamo fatto di buono a Reggio fa parte del passato. Questo è un campionato difficilissimo. Ogni gara nasconde tantissime insidie. Ogni volta dobbiamo sempre ripartire e pensare alla prossima gara credendo e lavorando per poter ottenere sempre il massimo da ogni gara”.

 

A preoccupare mister Alberti per domani sera è il fatto che quella contro il Brescia sarà la prossima partita. “Del Brescia mi preoccupa che è la prossima partita che per me è la più importante. Mi preoccupa il fatto che, come ho detto prima, ogni gara nasconde tantissime insidie e nulla è scontato, soprattutto in questa fase del campionato dove le rose ancora non sono delineate, dove ancora la condizione può incidere sull’andamento della gara perché molti hanno lavorato di più e molti di meno. In questo periodo stiamo ancora tutti cercando la condizione migliore. Questo sicuramente incide sulla singola prestazione. Quella di domani sarà una partita come tutte le altre, piena di insidie contro una buonissima squadra che è un mix interessante di giocatori di esperienza , perché loro hanno cinque – sei giocatori di esperienza e alcuni, secondo me, sono un lusso per la serie B. Inoltre loro hanno tantissimi giovani e molti vengono anche da campionati stranieri, molti di qualità”.

 

Il tecnico biancorosso, poi, si è soffermato sul rientro di due giocatori importanti nello scacchiere biancorosso come Fedato e Fossati. “Recuperiamo due giocatori per noi importanti. Non dimentichiamoci, però, che sono un ’92 ed un ’93. Sono due giocatori importanti ma giovani. Questo significa che questo è un gruppo giovane che ha bisogno di crescere molto, innanzitutto in autostima. Il punto di Reggio è stato importante soprattutto per questo. Poi per noi sono giocatori sui quali contiamo molto per quest’anno. Averli a disposizione è sicuramente una buona cosa”.

 

Con l’ingresso dei due giocatori Alberti vuole che non si cambi filosofia. “Non deve cambiare la filosofia e cioè quella di essere una squadra che giochi con grande entusiasmo, che abbia corsa, che aggredisca l’avversario. Dobbiamo definire ancora alcune cose dal punto di vista tattico. Sicuramente domani sera ripartiremo dai tre centrali di Reggio che hanno fatto una buona partita. Poi vedremo se in mezzo al campo giocheremo o in quattro o in cinque. Questo determinerà, poi, il discorso degli attaccanti. Giocando con i quattro a centrocampo potremmo giocare con tre giocatori offensivi; se, al contrario, dovessimo giocare con cinque centrocampisti potremmo giocare con due giocatori offensivi. Il dubbio è solo questo. Oggi pomeriggio faremo l’ultimo allenamento e vedremo come sistemarci in campo. L’unico dubbio è se fare un 3 – 5 – 2 o un 3 – 4 – 3. Molto dipenderà da come ci schiereremo a centrocampo”.

 

E sul suo collega Giampaolo il tecnico biancorosso ha detto questo. “Per quanto riguarda Giampaolo, per me, è uno dei migliori tecnici in assoluto della serie B. Non è stato fortunato nelle ultime stagioni, ma è un ragazzo che conosco molto bene. E’ un ragazzo molto preparato che mette in campo squadre molto organizzate e ha molte idee. Secondo me è un ragazzo che deve ancora avere un ruolo importante nel calcio italiano. Dopo Ascoli, Giampaolo ha fatto bene anche a Siena. Dopo Siena ci sono state delle stagioni un po’ più difficili, ma questo fa parte parte nella crescita di un allenatore. Per me rimane un allenatore molto molto preparato. Su questo ne sono convinto perché l’ho visto lavorare”.

 

Alberti ne è certo. Per superare il Brescia ci vorrà il giusto entusiasmo di chi affronta in casa la “prima”. “Ci vorrà l’entusiasmo di fare la prima in casa. Inoltre ci vorrà la voglia di annullare la penalizzazione anche perché noi oggi abbiamo anche questa necessità. Vogliamo annullare la penalizzazione il prima possibile e domani sera sarà la prima vera chance che avremo perché una vittoria ci permetterebbe già di averla superata. Non è che si può ottenere un risultato positivo andando allo sbaraglio, ne tanto meno predisponendo la squadra in un certo modo. L’equilibrio sicuramente serve sempre. Quindi dovremo mettere assieme tutti questi requisiti nella maniera giusta e giocarci la partita fino alla fine anche perché sabato scorso molte gare sono state decise, come spesso accade in questo campionato, decise negli ultimi minuti. Sarà una partita da giocare dall’inizio fino alla fine con la massima attenzione”.

 

Domani il Bari si troverà di fronte un Brescia dove il tecnico Giampaolo cura sia la fase offensiva che quella difensiva. Questo fatto il tecnico biancorosso lo conosce benissimo. “Giampaolo è un tecnico al quale gli piace sfruttare tutto lo spazio del campo. Lui ha sempre fatto il 4 – 4 – 2 facendo giocare le ali sempre molto larghe avendo una punta punto di riferimento che gli girava intorno come aveva fatto l’altra. Volta. L’unico passaggio lo ha avuto a Siena quando giocava con il 4 – 3 – 1 – 2. Li qualche difficoltà l’aveva trovata. Giampaolo è un tecnico che cura molto la fase difensiva ma anche quella offensiva. Gli piace giocare anche in un certo modo, quindi dovremo stare molto attenti. Credo che domani possa proporre il 4 – 4 – 2, ma noi siamo pronti a qualsiasi evenienza”.

 

Mister Alberti è intenzionato a portare a casa domani sera l’intera posta in palio pur non avendo ancora un attaccante centrale di peso. “Volevamo portare a casa anche una vittoria a Reggio, purtroppo non ci siamo riusciti. Non avendo grandi punti di riferimento in avanti domani dovremo cercare di accompagnare l’azione con più calciatori. Quindi in fase offensiva dovremo arrivare con più calciatori. Questo ci permetterà di creare sicuramente maggiore apprensione alla difesa avversaria e creare qualche occasione in più. Se ci dovessero capitare occasioni importanti, sono convinto che faremmo anche goal. Domani il nostro obiettivo sarà quello, di portare più giocatori in fase offensiva”.

 

Il tecnico biancorosso aspetta in questi ultimi giorni che la squadra sia rinforzata . “Quello di cui abbiamo bisogno la società lo sa, punto. Oggi siamo tutti concentrati sulla partita di domani sera. Poi ci saranno altri due giorni in cui saranno definite le cose. Parlare oggi di mercato non mi va. La società sa di cosa abbiamo bisogno”.

 

Alberti ha anche parlato del probabile acquisto del Bari, il paraguayano Lugo Martinez. Di lui lo ha colpito la grande personalità. “Mi ha colpito molto la sua grande personalità. E’ un sudamericano vero, con le caratteristiche di un sudamericano”.

 

Di Micol Tortora

 

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.