sabato , 29 aprile 2017
Home » Bari Calcio » Bari, tre punti importanti per la salvezza

Bari, tre punti importanti per la salvezza

Sono state le reti di Sciaudone e di Fedato, intervallata da quella di Porcari, a regalare ai biancorossi una vittoria importante

 

Bari – Spezia è stata una gara ricca di “patos” dal primo all’ultimo minuto. I biancorossi hanno cercato e voluto una vittoria che fa morale e, soprattutto, classifica. Infatti con la vittoria contro lo Spezia il Bari raggiunge quota 47 punti in classifica, a due passi dalla matematica salvezza. Un plauso meritano tutti i giocatori scesi in campo in questi mesi, i quali si sono caricati sulle spalle, da inizio campionato, un fardello importante, quello di azzerare i sette punti di penalizzazione e, soprattutto, quello di affrontare ogni avversario sapendo quali fossero le situazioni societarie.

 

LA CRONACA:

 

Passano appena 53 secondi dal fischio d’inizio che Lamanna deve intervenire, per ben due volte, su due conclusioni dalla distanza dello Spezia. Al 6° minuto l’arbitro Irrati ammonisce Fedato per gioco non regolamentare. Dopo tre minuti occasione goal per il Bari con un tiro di Rossi calciato sull’esterno della rete. Al 18° si rivede lo Spezia con un tiro di Porcari dal limite, fuori alla sinistra del portiere biancorosso. Al 27° angolo di Bellomo, colpo di testa di Ghezzal di poco alto sulla traversa. Al 32° ancora un angolo di Bellomo, Sciaudone, in area, calcia debolmente e per Guarna nessun problema. Dopo due minuti il Bari passa in vantaggio con un tiro di Sciaudone servito molto bene da Ghezzal. Al 39° tiro di Lollo di molto alto sulla traversa.

 

Ad inizio ripresa Cagni manda in campo Madonna per Lollo. E, al 5°, ancora una sostituzione per lo Spezia. Dentro l’ex biancorosso Garofalo per Di Gennaro. Al 7° tiro di Antenucci parato da Lamanna. All’11 punizione per lo Spezia con deviazione di testa di Goian di pochissimo a lato sulla destra di Lamanna. Al 15° pareggio dello Spezia su una punizione calciata dal limite da Porcari. Dopo quattro minuti arriva il raddoppio del Bari. Cross sulla destra di Ghezzal e colpo di testa di Fedato. Al 21° Torrente sostituisce Romizi per De Falco. Al 23° Cagni manda in campo Sansovini per Antenucci. Dopo due minuti Sciaudone viene ammonito per fallo tattico. Al 26° tiro di Garofalo e per poco non arriva sulla palla Okaka. Dopo un minuto Torrente manda in campo Tallo per Fedato. Al 28° si rivede lo Spezia con un tiro di Bovo dalla distanza parata da Lamanna. Dopo un minuto tiro a giro di Tallo di poco alto sulla traversa. Al 31° l’arbitro ammonisce Mario Rui per fallo su Tallo. Al 40° il tecnico di Cetara manda in campo Altobello per Sabelli che, dopo quattro minuti si fa espellere per un fallo su Garofalo.

 

LE FORMAZIONI:

 

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Lamanna; Sabelli; Ceppitelli; Polenta; Rossi; Romizi; Sciaudone; Bellomo; Fedato; Caputo; Ghezzal.

 

SPEZIA ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Mario Rui; Romagnoli; Piccini; Goian; Lollo; Porcari; Bovo; Di Gennaro; Okaka; Antenucci.

 

90°:

 

Torrente: “L’esperienza mi insegna che finché non c’è la matematica salvezza non bisogna rilassarsi. Dobbiamo ancora raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati e per farlo occorre continuare a giocare come oggi. Nel primo tempo abbiamo creato tanto, siamo andati in vantaggio sfiorando anche il raddoppio. Poi nella ripresa eravamo un po’ stanchi, ma ci siamo riportati nuovamente avanti e siamo stati bravi a soffrire alla fine. La squadra sta bene fisicamente e mentalmente. Ho messo Tallo perché servivano forze fresche e avevo visto Fedato un po’ stanco. Bellomo? Si sta riprendendo, deve continuare a lavorare per ritrovarsi. L’ho fatto giocare perché credevo mi potesse dare un buon contributo. Ha tanta qualità, deve crescere fisicamente e trovare la continuità che gli è venuta meno quest’anno. E’ stato bello giocare davanti ad un pubblico così numeroso, anche se oggi ho avuto un flash in cui ho immaginato lo stadio pieno con 50mila spettatori”.

 

Fedato: “Siamo tutti contenti per la vittoria. E’ un passo importante per la salvezza. Sono felice anche per il goal realizzato che viene dopo una settimana intensa con l’Under 21. Mi sento in forma, sto bene fisicamente. La sostituzione? L’importante è che ho fatto goal e che abbiamo vinto. Devo dire che Tallo ha fatto bene quando è entrato, ha tenuto palla facendo salire la squadra. Il futuro? Penso al Bari, non so quello che accadrà a fine stagione”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.