lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Un cinico Bari porta a casa una vittoria importante
ciccio caputo

Un cinico Bari porta a casa una vittoria importante

Un cinico Bari porta a casa una vittoria importante

Contro un deludente Padova i ragazzi di Torrente hanno conquistato il quarto risultato utile consecutivo
Dopo l’ultima vittoria interna contro la Juve Stabia il tecnico biancorosso voleva continuare a dare continuità di risultati in casa. E questo è accaduto proprio contro una squadra, il Padova, che alla vigilia faceva un po’ paura
visto che la formazione allenata da Colomba arrivava in Puglia dopo una sconfitta interna contro la Pro Vercelli. La gara tra Bari e Padova è stata una partita bella, ricca di emozioni e di occasioni da goal grazie alla squadra
biancorossa perché quella veneta è stata davvero deludente. Da una formazione che ambisce ai playoff ci si aspettava qualcosa in più; al contrario in quella barese ha funzionato tutto alla perfezione. Sicuramente quello contro il
Padova è stato il più bel Bari del girone di ritorno visto al San Nicola. E questo fa ben sperare per il prossimo futuro.

LA CRONACA :

Al 6° minuto del primo tempo prima vera conclusione in porta del Bari con Iunco deviata in angolo da Silvestri. Dopo un minuto dall’angolo calciato da De Falco, colpo di testa di Dos Santos deviato nuovamente in angolo da un
difensore. Al 17° si vede per la prima volta il Padova. Tiro di Farias dal dischetto di rigore, alto. Dopo due minuti incredibile goal mancato da Iunco che tira alto dall’area piccola avversaria. Al 23° punizione di Cutolo dalla
destra, alta. Al 30° Torrente sostituisce Ceppitelli per infortunio con Altobello. Dopo tre minuti tiro da 25 metri di Iunco parato centralmente dal portiere. Al 36° punizione calciata da Ghezzal, parata da Silvestri sulla sua
sinistra. Al 38° il Bari passa in vantaggio con Caputo con un rasoterra di destro su un perfetto assist di Iunco. Al 42° ammonito Iunco per un fallo su Trevisan. Al 43° raddoppio del Bari con Ghezzal che con un perfetto pallonetto
a giro realizza il 2 – 0. Nella ripresa, al 1°, si fa vedere subito il Padova con Farias che tira, ma il suo tiro viene respinto di piede da Lamanna. Al 5° debole tiro di Cutolo parato a terra dall’estremo difensore biancorosso. Al 17° la svolta. L’arbitro Manganiello vede un fallo in area di Dellafiore su Caputo. Espelle il calciatore padovano e da il rigore al Bari che il capitano non fallisce. Il Bari va sul 3 – 0. Gara chiusa. Al 22° Iunco servito bene da Caputo sbaglia incredibilmente il quarto goal calciando sul portiere. Al 24° si rivede il Padova con un tiro da fuori area di Cutolo respinto da Lamanna. Al 29° Torrente sostituisce Ghezzal per Galano. Al 35° ancora un’altrasostituzione per il Bari. Tallo per Iunco. Al 40° tiro in diagonale di Sabelli, fuori.

LE FORMAZIONI:

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Lamanna; Sabelli; Ceppitelli; Dos Santos; Rossi; De Falco; Sciaudone; Defendi; Ghezzal; Caputo; Iunco.

PADOVA ( 4 – 3 – 3 ): Silvestri; Rispoli; Cionek; Trevisan; Dellafiore; De Feudis; Viviani; Cuffa; Farias; Babacar; Cutolo.

90°:

Torrente: “Quello contro il Padova è stato un Bari cinico e determinato. Ho visto una squadra attenta e aggressiva. La strada è lunga ma adesso siamo tutti li. Ci sarà un finale di campionato intenso. Abbiamo finalmente vinto con
una squadra d’alta classifica. questa sera abbiamo fatto grandi cose, e le prestazioni sono in costante miglioramento. Non era facile contro una squadra forte ma abbiamo avuto l’approccio giusto alla gara. Sono felice di aver recuperato i più esperti che stanno dando il loro importante contributo. Ma oggi voglio elogiare un giocatore in particolare: Altobello. Un professionista serio, sempre pronto quando viene chiamato. Anche Defendi sta giocando alla
grande in un ruolo non suo. Iunco, poi, avrebbe meritato il gol al termine di una grande prestazione”.
Ghezzal: “Siamo ancora lontani dal traguardo. Dobbiamo rimanere umili e con i piedi per terra. La strada è quella giusta merito anche della continuità che alcuni giocatori stanno avendo. Il goal? Avevo visto Caputo al centro ma ho
pensato che non sarei riuscito a servirlo. Ho visto poi il portiere in una posizione buona per cercare il tiro. E’ andata bene. Ora pensiamo a Empoli e a continuare la scia di risultati utili”.

Di Micol Tortora

ciccio caputo bari padova
ciccio caputo bari padova

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.