domenica , 28 maggio 2017
Home » Bari Calcio » Bari, contro il Crotone un pareggio che non serve a nulla
Ghezzal in azione

Bari, contro il Crotone un pareggio che non serve a nulla

I ragazzi di Torrente dopo un buon primo tempo, si sono persi nella ripresa

Alla vigilia di Bari – Crotone mister Torrente aveva chiesto ai suoi ragazzi una prova di gran carattere e di grande orgoglio. Ebbene, questa richiesta da parte del tecnico biancorosso, è stata colta dai ragazzi di Torrente solo in parte visto che il Bari ha giocato un buon primo tempo grazie anche al modulo che il tecnico di Cetara ha schierato, il famoso 4 – 3 – 3, che tanto aveva fatto bene nelle prime gare di campionato. Nella ripresa, poi, non si sa cosa sia accaduto ai Torrente – boys che, sempre con lo stesso modulo, sono venuti a mancare sia sotto l’aspetto caratteriale che sotto quello dell’orgoglio. I ragazzi di Torrente hanno avuto paura di perdere e, poi, al contrario del primo tempo, alcuni giocatori nella ripresa sono venuti meno. Ora il Bari si ritrova ancora al quart’ultimo posto in classifica a 26 punti. E così proprio non va.

LA CRONACA:

Al 3° del primo tempo conclusione di Caputo su passaggio di Ghezzal, parato da Cagloni. Al 6° bell’azione del Bari in contropiede, conclusione di Bellomo, alta. Dopo un minuto azione da rete per il Crotone. Torromino per Calil che disturbato da un difensore barese tira, ma il tiro finisce fuori. Al 12° ammonito Fedato per un fallo su Galardo. Dopo due minuti bell’azione del Bari.

Scambio in velocità Caputo – Rossi, tiro di quest’ultimo e palla parata dal portiere ospite. Al 32° azione tutta in velocità Romizi – Caputo, tiro a volo di destro del capitano parato da Caglioni. Dopo un minuto ancora Bari.

Contropiede di Fedato, tiro dell’attaccante di destro che finisce di pochissimo fuori alla destra dell’estremo difensore calabrese. Al 37° si rivede nuovamente il Crotone con un tiro telefonato di Galardo parato senza problemi da Lamanna.

Dopo tre minuti la squadra di mister Drago è andata vicino al goal. Cross dalla sinistra di Migliore, colpo di testa di Calil, palla fuori. Nella ripresa, al 1°, azione da rete di Caputo che con un tiro a volo di sinistro manda alto.

All’ 8° la squadra di Torrente va vicinissima al vantaggio. Un colpo di testa di Ghezzal, servito da Fedato, è andato di poco fuori. Dopo tre minuti è il Crotone ad andare vicino alla rete. Tiro di Eramo da una ventina di metri e Lamanna si supera deviando il tiro in angolo. Al 14° Romizi viene ammonito per fallo su Calil. Dopo due minuti ancora un’ammonizione, questa volta per il Crotone per un fallo di Migliore su Ristovski. Al 18° Torrente sostituisce De Falco con Defendi e al 22° ancora una sostituzione per i biancorossi. Il tecnico biancorosso sostituisce Ghezzal per Tallo. Al 31° si rivede il Crotone che va molto vicino al vantaggio. Gabionetta, lasciato solo in area biancorossa, tira a colpo sicuro, ma è ancora una volta Lamanna ad evitare la capitolazione con un grande intervento col piede destro. Al 40° ancora Crotone.

Tiro di Ligi che viene deviato in angolo da Lamanna. Al 43° errore difensivo del Bari con Polenta che da il la a Calil di tirare. Il tiro va alto.

LE FORMAZIONI:

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Lamanna; Ceppitelli; Ristovski; Rossi; Polenta; Romizi; De Falco; Bellomo; Fedato; Caputo; Ghezzal.

CROTONE ( 4 – 3 – 3 ): Caglioni; Ligi; Migliore; Abruzzese; Del Prete; Galardo; Eramo; Crisetig; Calil; Gabionetta; Torromino.

90°: Torrente. “Nel secondo tempo la squadra ha smesso di giocare. Qualche elemento è calato. Poi c’è stato Romizi che si è infortunato dopo due settimane di stop. Per quanto riguarda invece Bellomo non era in giornata positiva, Ghezzal rientrava in squadra dopo cinque – sei mesi di stop. Nella ripresa ci siamo persi perché abbiamo smesso di giocare a causa dell’ansia e della paura dopo che i tifosi hanno incominciato a  contestarci, giustamente, perché non abbiamo giocato il secondo tempo come il primo. Qualche ragazzo ne ha risentito e quindi, alla fine, abbiamo rischiato di prendere goal e di perdere addirittura la partita”. Lamanna. “Secondo me abbiamo fatto un ottimo primo tempo. Abbiamo creato molto e non abbiamo concesso nulla al Crotone tranne un colpo di testa di Calil. Nel secondo tempo siamo calati anche se siamo partiti bene. Nei primi cinque minuti abbiamo creato qualche apprensione al Crotone su qualche calcio d’angolo”.

 

Di Micol Tortora

Ghezzal in azione
Ghezzal in azione

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.