domenica , 28 maggio 2017
Home » Bari Calcio » Bari, col Pescara tre punti d’oro
Joao Silva

Bari, col Pescara tre punti d’oro

E’ stato un bel colpo di testa di Joao Silva al 29° della ripresa a regalare ai biancorossi una importantissima vittoria in chiave salvezza

 

Questo pomeriggio al “San Nicola” l’imperativo per i ragazzi di mister Alberti contro il Pescara di mister Marino era vincere e i tre punti, dopo un brutto primo tempo dei biancorossi che hanno tenuto molto possesso palla, sono arrivati al 29° della ripresa con un bel colpo di testa di Joao Silva servito bene da un cross dalla destra di Galano. Dopo essere passati in svantaggio i giocatori di Marino hanno tentato con la forza della disperazione di pervenire al pareggio ma invano. I bianco celesti visti sono sembrati una squadra davvero allo sbando tanto da rimediare la sesta sconfitta consecutiva. E dopo la gara contro i biancorossi è arrivata l’ufficialità dell’esonero di Marino. Dopo questa importantissima vittoria il Bari sale a quota 29 punti in classifica a due punti dalla Ternana e a tre dal Modena. I biancorossi chiuderanno il tritico di partite sabato prossimo a Palermo e in questa occasione servirà non perdere.

 

LA CRONACA:

 

Al 7° minuto del primo tempo prima sostituzione per il Pescara. Dentro Zuparic fuori Zauri per infortunio dopo un contrasto con Joao Silva. Al 18° primo tiro della partita effettuato dal Pescara con Brugman con palla di poco fuori. Al 19°, invece, si ha la prima risposta del Bari con un tiro di Sciaudone servito da Joao Silva ma tiro respinto dalla difesa bianco azzurra. Al 28° angolo per il Pescara calciato da Politano, colpo di testa di Zuparic con palla alta di poco sulla traversa. Al 33° l’arbitro ammonisce Romizi per fallo su Bovo. Al 35° l’arbitro ammonisce Ragusa per una fallo su Sciaudone. Al 36° colpo di testa di Joao Silva deviato in angolo. Al 38° cross di Joao Silva per Calderoni che tira di prima ma Belardi para. Al 40° occasione per Maniero di portare in vantaggio la sua squadra dopo un cross del solito Brugman, tiro non preciso dell’attaccante ed il portiere barese che non esce si salva. Al 41° ammonito Ragusa per fallo su Romizi. Al 44° tiro di Sabelli murato dalla difesa bianco azzurra dopo essere stato servito da Joao Silva.

 

Nella ripresa al 1° minuto tiro di Ragusa parato da Guarna. Al 4° tiro – cross dalla destra di Joao Silva con palla fuori. Al 7° ammonito Ceppitelli per un fallo su Ragusa. Punizione di Bovo e palla di pochissimo fuori. Al 9° azione personale di Politano con palla che finisce sul fondo. Al 15° angolo per il Bari conquistato da Del Vecchio. Colpisce Ceppitelli di testa ed il portiere Belardi para. Prima sostituzione per il Bari al 16°. Dentro Zanon, fuori Sabelli per infortunio. Al 19° colpo di testa di Ceppitelli in mischia con parata finale del portiere avversario. Al 20° Bari vicinissimo al vantaggio. Cross dalla destra di Defendi sulla palla si avventa Galano che tira e palla che viene respinta in angolo. Al 22° errore di Zanon che da il la al contropiede per la squadra avversaria. Salva tutto Romizi. Al 25° angolo per il Bari, colpo di testa di Del Vecchio con palla alta. Al 28° tiro di Maniero parato dal portiere Guarna. Al 29° il Bari si porta in vantaggio. Cross dalla destra di Galano arriva Joao Silva che porta i biancorossi sull’ 1 – 0. Al 32° Alberti manda in campo Fossati per Romizi. Al 34° doppia sostituzione per il Pescara. Il tecnico Marino manda in campo Cutolo al posto di Politano e Sforzini al posto di Maniero. Al 38° sinistro di Cutolo a lato del portiere Guarna. Al 46° Joao Silva sbaglia un incredibile goal. Servito da Galano solo davanti a Belardi l’attaccante portoghese manda fuori.

 

 

 

 

LE FORMAZIONI:

 

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Ceppitelli; Chiosa; Calderoni; Del Vecchio; Romizi; Sciaudone; Galano; Joao Silva; Defendi. A disposizione: Pena; Samnick; Zanon; Chiochia; Lores; Lugo; Fossati; Beltrame; Cani. All. Alberti.

 

 

PESCARA ( 3 – 4 – 3 ): Belardi; Zauri; Schiavi; Bocchetti; Balzano; Bovo; Brugman; Rossi; Politano; Maniero; Ragusa. A disposizione: Pellizzoli; Cosic; Zuparic; Nielses; Rizzo; Caprari; Cutolo; Sforzini; Mascara. All. Marino.

 

90°:

 

Alberti: “Oggi per noi era una partita difficile, soprattutto sul piano nervoso perché entrambe le squadre avevano dei problemi di natura ampiamente diversa e l’aspetto nervoso poteva determinare il risultato. Nel primo tempo abbiamo controllato il gioco, non abbiamo creato tantissimo e forse abbiamo solo un tiro in porta da parte del Pescara. E’ stata una partita equilibrata come tante altre in questo campionato. Oggi i ragazzi erano concentrati, consapevoli e non hanno mai perso la testa e la calma. Nel secondo tempo abbiamo fatto molto meglio creando più di una opportunità. Nel primo tempo siamo arrivati tantissime volte sul fondo sia a destra che a sinistra purtroppo poi la palla è stata intercettata. Il tema della partita era quello di sfruttare le fasce, nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, con più convinzione. Abbiamo costretto il Pescara a calciare la palla anche lunga quindi anche nel recupero di palla ci abbiamo messo meno tempo nel primo tempo e abbiamo fatto bene. Anche nel primo tempo la squadra non mi è dispiaciuta perché è stata ordinata, non si è mai disunita, abbiamo concesso una ripartenza ad una squadra molto brava in fase offensiva e concedere poco a loro è già una nota di merito. Nel secondo tempo abbiamo costruito quattro – cinque opportunità e mi è piaciuta anche la gestione degli ultimi minuti perché altre volte andavano in affanno mentre oggi, pur essendo stati in bilico e mancando pochissimi minuti, siamo stati bravi e con calma abbiamo controllato la situazione e per questo sono molto felice. Nadarevic ha lavorato a parte tutta questa settimana e da lunedì si aggregherà al gruppo e speriamo di recuperarlo per sabato prossimo. Oggi lui era assente, mi piace parlare di quei giocatori che si sono resi protagonisti di una vittoria meritata”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.