venerdì , 26 maggio 2017
Home » Bari Calcio » Bari, buona la prima

Bari, buona la prima

I biancorossi superano il Lumezzane in Coppa Italia ai calci di rigore per 4 – 3 dopo che il tempo regolamentare era terminato 1 – 1.

 

Non sono bastati al Bari i 90° per passare il turno di Coppa Italia. Infatti i biancorossi sono dovuti arrivare ai rigori per avere la meglio sul Lumezzane dell’ex Marcolini. Davanti a tremila tifosi biancorossi i ragazzi di mister Alberti sono riusciti a passare al prossimo di Coppa Italia dove sfideranno, a Bergamo, l’Atalanta domenica sera. In quell’occasione il Bari avrà nuovamente tutti i giocatori a disposizione tra squalificati e ragazzi di rientro dalla Nazionale Under 21. La gara di questa sera è stata una partita dove entrambe le squadre si sono impegnate, pur avendo nelle gambe ancora i postumi della preparazione. Tra i biancorossi è piaciuto lo spirito di gruppo, le ripartenze che lo scorso anno erano davvero poche ed ha impressionato il difensore francese Samnick, perfetto ad anticipare di testa gli attaccanti ospiti.

 

LA CRONACA:

 

Al 18 minuto del primo tempo primo tiro in porta della partita con Albadoro deviato in angolo dal portiere Bason. Al 35° si vede in area barese per la prima volta il Lumezzane con un tiro di Benedetti respinta dal portiere Pena. Dopo quattro minuti viene ammonito dall’arbitro foggiano Roca, Defendi per fallo su Gatto. Così termina il primo tempo.

 

Nella ripresa, al 2°, girata a volo di destro di Sciaudone deviato in angolo da un difensore lombardo. Al 7° incredibile errore sotto porta di Albadoro che, a due passi dal portiere, in semi rovesciata di destro manda alto. Al 13° si rivede il Lumezzane con un tiro incrociato dalla distanza di Benedetti che va di poco fuori alla sinistra di Pena. Dopo cinque minuti ammonito Gatto per fallo su Sciaudone. Al 20° Marcolini manda in campo Ganz per Galuppini. Al 28° si rivede in area avversaria il Bari con un gran tiro di Galano da fuori area deviata in angolo da Bason. Dopo due minuti mister Alberti manda in campo il giovane Leonetti per Galano. Dopo tre minuti Roca ammonisce Dos Santos per fallo su Maita. Al 34° angolo per il Bari, colpo di testa di Dos Santos incredibilmente parato da Bason sulla sinistra all’incrocio dei pali. Al 36° ospiti vicino al vantaggio . Tiro dal dischetto di rigore di Baraye che manda incredibilmente alto. Al 39° Marcolini manda in campo Franchini per Carlini e, sempre al 39°, colpo di testa di Baraye con miracolo di Pena che manda in angolo. Al 47° ultima occasione per il Bari per evitare i supplementari. Punizione di De Falco, respinta di un difensore, dalla distanza ci prova Leonetti che manda di pochissimo fuori il pallone alla destra del portiere ospite.

 

Nel primo tempo supplementare al 1° il Bari passa in vantaggio con un goal di Albadoro che, con un destro angolato, trafigge Bason alla sua sinistra. Al 4° si fa vedere il Lumezzane con un tiro del solito Baraye e Pena manda in angolo. Dopo un minuto Alberti manda in campo Masi al posto di Altobello. Al 9° Lumezzane vicino al pareggio con il solito Baraye. Al 16°, all’ultimo secondo, gran tiro di De Falco dalla destra e pallone respinto dal portiere in angolo.

 

Nel secondo tempo supplementare, al 5°, tiro a volo di Sciaudone dalla distanza alzata in angolo da Bason. Dopo un minuto Marcolini manda in campo Talato per Monticone. Al 12° il risultato cambia. L’arbitro Roca assegna un rigore al Lumezzane per un fallo di Sciaudone sul solito Baraye. 1 – 1. Al 14° Bari vicino al raddoppio con Leonetti che, a porta vuota, manda alto.

 

RIGORI:

 

Torregrossa, segna

 

Defendi, segna

 

Maita, sbaglia

 

Albadoro, segna

 

Talato, segna

 

De Falco, sbaglia

 

Franchini, segna,

 

Marotta, segna

 

Ganz, sbaglia

 

Dos Santos, sbaglia

 

Baraye, sbaglia

 

Sciaudone, segna.

 

 

LE FORMAZIONI:

 

BARI ( 4 – 2 – 3 – 1 ): Pena; Altobello; Dos Santos; Samnick; De Falco; Romizi; Defendi; Sciaudone; Galano; Albadoro; Marotta.

 

LUMEZZANE ( 3 – 4 – 1 – 2 ): Bason; Belotti; Mandelli; Monticone; Carlini; Gatto; Maita; Benedetti; Galuppini; Baraye; Torregrossa.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.