domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Bari beffato dal Frosinone

Bari beffato dal Frosinone

Dopo essere passato in vantaggio nella ripresa con un gran destro da fuori area di Donati, la squadra di Stellone è riuscita a pervenire al pareggio con un tiro di Paganini respinto da Donnarumma al 50°

Il Bari beffato a Frosinone. Dopo che la squadra biancorossa era passata in vantaggio al 39° della ripresa con un gran tiro da fuori area di Donati, al 50°, quando mancavano pochi secondi al termine della partita, la squadra pugliese è stata letteralmente beffata da un goal di Paganini. Il primo tempo dei biancorossi non ha convinto molto visto che i giocatori del Bari hanno sbagliato ancora una volta molti passaggi e non sono riusciti ad essere pericolosi sotto rete. Nella ripresa quando Mangia ha messo in campo Romizi si è vista un’altra squadra anche perché il Bari ha adottato il 4 – 3 – 3, modulo più consono per la formazione pugliese. E al 39° della ripresa è stato Donati da fuori area a calciare di destro e a portare i biancorossi in vantaggio. Dopo essere passati in vantaggio il Bari ha gestito la gara mentre il Frosinone ha preso coraggio e in due occasioni Donnarumma ha salvato il risultato. Poi verso la fine c’è stato il forcing da parte della squadra di casa e al 50° a gara praticamente chiusa è arrivato il pareggio di Paganini che è stato il più lesto dei difensori del Bari ad arrivare per primo sul pallone che precedentemente era stato respinto da Donnarumma. La squadra di Mangia torna in Puglia con un pareggio pesante visto che i giocatori biancorossi avrebbero dovuto gestire meglio la palla nella fase finale. In fin dei conti il pareggio è stato il risultato più giusto-

LA CRONACA:

Al 3° minuto del primo tempo De Luca ruba palla a Crivello sulla sinistra; s’invola verso l’area di rigore. Tiro debole e nessun problema per il portiere di casa. Al 7° l’arbitro Pinzani ammonisce il portiere Donnarumma per aver preso il pallone fuori area. Al 21° conclusione dalla sinistra di De Luca parata da Pigliacelli. Dopo un minuto l’arbitro ammonisce Stevanovic per fallo tattico. Al 22° Donnarumma vieta la rete del vantaggio a Ciofani respingendo un gran tiro di sinistro. Al 27° tiro ancora di Ciofani che esce di poco fuori. Al 26° contropiede del Bari con Galano, palla a Sabelli che crossa per Stevanovic che non aggancia.

Nella ripresa al 9° tiro di Paganini dalla distanza, fuori di poco. Dopo un minuto ancora il Bari pericoloso con un tiro di Wolski. All’11° l’arbitro ammonisce Soddimo per fallo di gioco. Al 14° il tecnico Mangia manda in campo Romizi per Stevanovic. Al 15° a finire sul taccuino dell’arbitro è questa volta Dionisi per fallo su Donati. Dopo due minuti il Frosinone manda in campo Carlini per Soddimo e Masucci per Dionisi. Al 20° colpo di testa di Paganini, alto di poco. Al 28° ammonito Sciaudone . Al 29° Mangia manda in campo Contini per Donati. Al 32° ammonito Russo per fallo su Romizi. Al 34° il tecnico del Bari manda in campo Salviato per Sabelli. Al 37°mister Stellone manda in campo Gessa per Russo. Al 40° colpo di testa di Frara con palla di poco alta. Al 43° ammonito Ciofani per fallo su De Luca. Al 48° conclusione di Gucher che finisce fuori. Al 50° il Frosinone perviene al pareggio con un tiro di Paganini respinto prima da Donnarumma.

LE FORMAZIONI:

FROSINONE ( 4 – 4 – 2 ): Pigliacelli; Zanon; Crivello; Russo; Frara; Gucher; Ciofani D; Soddimo; Ciofani M; Paganini; Dionisi. A disposizione: De Lucia Victor; Gori; Curiale; Musacci; Gessa; Bertoncini; Altobelli; Masucci; Carlini. All. Stellone.

BARI ( 4 – 4 – 2 ): Donnarumma; Sabelli; Rossini; Ligi; Calderoni; Galano; Sciaudone; Donati; Stevanovic; Wolski; De Luca. A disposizione: Guarna; Salviato; Romizi; Contini; Filippini; Stoian; Camporese; Gomelt; Rozzi. All. Mangia.

90°:

Mangia: “Nel primo tempo abbiamo fatto tutto noi. Fatto buone cose ma anche abbiamo sbagliato un bel po’ di palloni. Nella ripresa abbiamo sbagliato a gestire la partita visto che abbiamo concesso qualcosa nel momento in cui siamo rimasti in inferiorità numerica a causa dell’infortunio accorso a Salviato. Abbiamo commesso delle ingenuità su cui come squadra dobbiamo lavorare per eliminarle. Sono molto contento della prestazione di Wolski considerando anche il campo su cui si veniva a giocare perché Frosinone è un campo particolare con una squadra molto fisica. Sono contento, il giocatore ha fatto una buona gara. Per quanto riguarda la prestazione di Sciaudone è stata positiva come quella dei suoi compagni, non faccio mai distinzioni di un singolo. Ha fatto una buona gara come l’hanno fatta i suoi compagni. Per quanto riguarda l’arbitraggio come è mio solito io non mi esprimo mai sulle decisioni degli arbitri. Per quanto riguarda l’ammonizione a Donnarumma non so cosa c’era o cosa non c’era. Queste sono valutazioni che spettano all’arbitro e va bene così. Il Bari deve crescere in tutti i settori. Di sicuro la prima cosa è eliminare qualche ingenuità abbastanza evidente. E’ una cosa su cui dobbiamo parlare e lavorare perché fino ad esso non abbiamo quasi mai concesso situazioni di gioco per merito degli avversari ma sempre per situazioni che partono da errori nostri abbastanza evidenti. Devo ringraziare i 1100 tifosi che sono venuti qui a Frosinone a sostenerci. Il rammarico più grosso è proprio questo perché stavamo per regalargli una soddisfazione e purtroppo alla fine abbiam pagato. Spero che quello che è accaduto lo scorso anno a Cittadella quando da quel momento iniziò la riscossa del Bari sia di buon auspicio per noi”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.