domenica , 28 maggio 2017
Home » Bari Calcio » Angelozzi: “A fine mercato la nuova punta centrale”

Angelozzi: “A fine mercato la nuova punta centrale”

Questa mattina, alla presentazione del nuovo terzino sinistro Calderoni, il ds del Bari ha parlato anche di mercato

 

Il direttore sportivo, Guido Angelozzi, ha parlato nel giorno della presentazione di Calderoni, del suo acquisto, come ha fatto, con tante difficoltà, a portare il terzino sinistro in Puglia. “L’anno scorso abbiamo impiegato sei mesi per trovare un terzino sinistro, mentre quest’anno siamo stati un po’ più fortunati perché lo abbiamo preso con soli venti giorni di ritardo, ma lo abbiamo preso. L’operazione per avere qui Calderoni è stata un po’ intricata perché abbiamo dato a titolo definitivo Clayton al Chievo Verona. Abbiamo premiato l’uomo Clayton perché ha avuto una opportunità di andare a giocare in serie A. Ha coronato alla fine della carriera questo sogno e il Bari ha acconsentito anche se abbiamo subito qualche critica perché ci siamo privati di un pezzo importante. Prima di tutto abbiamo ragionato col cuore verso il ragazzo perché se lo meritava e, poi, siamo convinti che chi lo sostituirà diventerà un giocatore forte. Noi abbiamo detto al Chievo che se voleva Clayton doveva aiutarci, a livello economico, a comprare Calderoni dal Grosseto perché il giocatore era la nostra prima scelta. A quel punto il Chievo ha messo dei soldi insieme a noi. Noi, anziché incassare i soldi che potevano servirci dalla vendita di Dos Santos abbiamo investito su Calderoni, per cui il giocatore è stato comprato tutto da noi e girato la metà al Chievo, per cui il nostro nuovo terzino sinistro è a metà tra noi ed il Chievo Verona. Questa è stata l’operazione. Il ragazzo ha firmato con noi un contratto di cinque anni”.

 

Angelozzi è molto fiducioso che il giocatore possa scendere in campo a Bergamo in vista della gara di Coppa Italia di domenica sera. “Entro in serata saprò qualcosa perché su questo sta lavorando il segretario Piero Doronzo. Siamo nelle mani di Piero Doronzo. Io penso che ce la farà perché è bravo e sta lavorando bene. Io penso che ce la faremo. Nel caso di Calderoni la società non ha pensato ai soldi, ma ad investire su un ragazzo dell’89 che ha molta esperienza di serie B disputando cinque campionati. A questo punto vorrei ringraziarlo perché ha un contratto importante. Ha rinunciato a dei soldi pur di venire qui. Si è abbassato l’ingaggio spalmandoselo. Il ragazzo è stato bravo. Ha dimostrato di voler venire a giocare a Bari con volontà, senza pensare ai soldi. Calderoni aveva quattro anni di contratto con il Grosseto, ad una cifra importante. Si è abbassato l’ingaggio. È entrato nei nostri parametri per cui è stato possibile prenderlo. Ha dimostrato a tutti i costi di volere questa società e questa città, perché su di lui c’erano anche altre società di B che lo volevano. Per averlo abbiamo lavorato a fari spenti da più di venti giorni. Non avevamo i soldi per acquistarlo, poi c’è stata l’operazione Dos Santos, dove abbiamo fatto felice il difensore e felici noi”.

 

Il direttore sportivo ha anche dichiarato che il giocatore è pronto per giocare. “Calderoni ha giocato fino a domenica scorsa col Grosseto disputando le due gare di Coppa Italia. Si è allenato due volte con noi ed ora aspettiamo Piero Doronzo che possa fare questa impresa per poterlo consegnare a tutti gli effetti al mister per la gara di domenica sera”.

 

Angelozzi ha poi dato qualche anticipazione sulle prossime mosse di mercato. “Come ho detto ad inizio settimana stiamo vedendo di ingaggiare un difensore centrale mancino. Stiamo parlando con il Torino per Chiosa. Lo scorso anno il ragazzo è stato uno dei migliori difensori della serie C. Era in prestito alla Nocerina, ha fatto bene, è un mancino. Ci piace molto per cui stiamo cercando di farlo arrivare ad inizio della prossima settimana”.

 

Il direttore ha anche detto che si sta muovendo per una punta centrale, ma fino a questo momento non ci sono novità. “In questo momento non ci sono novità. Stiamo valutando diversi giocatori. Se dovesse arrivare la punta centrale, arriverà negli ultimi giorni di mercato”.

 

Angelozzi ha parlato anche di Albadoro. “Di Albadoro sappiamo quale sia il suo valore. Non dobbiamo caricarlo di troppe responsabilità perché il giocatore arriva dopo un anno di inattività. Dobbiamo essere bravi a gestirlo e a fargli riprendere la sua condizione. Se lo gestiremo bene e, soprattutto, lo recupereremo appieno, recupereremo un giocatore forte”.

 

E su Ghezzal ha detto: “Stiamo cercando di venderlo. Ci sono alcune società interessate al giocatore. Credo che entro il due settembre riuscirò a sistemarlo”.

 

Angelozzi ha parlato anche del giovane difensore centrale, ex giovanili del Psg, Samnick. “Contro il Lumezzane il ragazzo ha dimostrato grande personalità e fisicità. Mi ha ben impressionato”.

 

Sulla prossima gara di Coppa Italia a Bergamo contro l’Atalanta il ds è ottimista. “A Bergamo non avremo nulla da perdere. Torneranno in gruppo i Nazionali, Fedato e Ceppitelli. Mi aspetto una buona gara. Per noi sarà un buon allenamento per l’inizio del campionato previsto per il ventitré agosto.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.