giovedì , 29 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Altro pareggio per il Bari

Altro pareggio per il Bari

Al “Curi” di Perugia termina 1 – 1. Al goal di De Luca risponde Giacomazzi

Altro pareggio per il Bari. Dopo lo 0 – 0 di sabato scorso in casa contro la Virtus Entella oggi a Perugia un altro pareggio questa volta per 1 – 1. Mister Nicola ha mandato in campo fin dal primo minuto il nuovo acquisto Rada, Galano e De Luca. Panchina per Caputo. A fine gara il pareggio e’ il risultato più giusto per quello che hanno fatto vedere le due squadre in campo. Ancora una volta, però, la squadra biancorossa non è stata pericolosa in fase offensiva. Il goal di De Luca e’ stata la situazione più pericolosa avuta dal Bari. Al contrario, il Perugia, a parte la bella rete realizzata da Giacomazzi, si è fatto vedere di più in fase d’attacco. La squadra di mister Nicola dunque torna dalla trasferta in terra umbra con un altro pareggio che fa classifica. Con il pareggio odierno la formazione biancorossa sale a quota 26 in classifica posizionandosi al diciassettesimo posto. Venerdì sera nell’antico po’ della terza giornata di ritorno scenderà in Puglia il Frosinone che proprio oggi ha pareggiato in casa per 1 – 1 contro lo Spezia. Anche la prossima gara come quella di oggi sarà una partita difficile, da non perdere per nessun motivo.
LE FORMAZIONI:

PERUGIA ( 4 – 3 – 3 ): Provedel; Crescenzi; Giacomazzi; Goldaniga; Nicco; Taddei; Vinicius; Fossati; Falcinelli; Parigini; Fabinho. All: Camplone.

BARI ( 3 – 4 – 2 – 1 ): Donnarumma; Salviato; Camporese; Rada; Defendi; Minala; Donati; Schiattarella; De Luca; Ebagua; Galano. All: Nicola.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna.
LA CRONACA:

Al 7′ minuto del primo tempo Schiattarella per anticipare un giocatore del Perugia rischia l’autogoal. All’11’ il Bari passa in vantaggio. Perfetto passaggio di Ebagua per De Luca che realizza con un tiro di destro. Al 23′ l’arbitro ammonisce Giacomazzi per fallo su Minala. Al 33′ l’arbitro ammonisce Minala per fallo su Ribeiro. Al 35′ Provedel respinge un tiro di Galano tirato dal dischetto di rigore. Al 48′ Fabbri annulla una rete di testa di Falcinelli per fuorigioco dello stesso giocatore.

Nella ripresa al 2′ minuto Fabbri ammonisce Goldaniga per fallo su Ebagua. Al 7′ l’arbitro ammonisce Schiattarella per fallo su Parigini. Al 9′ conclusione a giro di Galano di poco alta sulla traversa. Al 10′ Fabbri espelle Giovanni Loseto per proteste. Al 13′ l’arbitro manda negli spogliatoi il difensore Rada per doppia ammonizione. Al 14′ Camplone manda in campo Lanzafame al posto di Parigini. Al 16′ Nicola manda in campo Filippini al posto di De Luca. Al 18′ lascia il campo Taddei, dentro Verre. Al 21′ gran bel tiro di Lanzafame e grande parata di Donnarumma in angolo. Al 24′ il Perugia perviene al pareggio con un gran tiro di destro di Giacomazzi. Mister Nicola manda in campo Rinaudo al posto di Galano. Al 34′ dentro Perea, fuori Vinicius. Al 39′ tiro a giro di sinistro di Fabinho con palla di pochissimo fuori sulla destra di Donnarumma. Al 44′ l’arbitro ammonisce Defendi per gioco scorretto. Al 47′ l’arbitro ammonisce Fabinho per gioco scorretto.

90′:

Nicola: “Mi è piaciuto il primo tempo. Mi è dispiaciuto per l’espulsione di Rada perché questo è un calcio dove in inferiorità numerica ne risente anche un po’ lo spettacolo. Questa eccessiva severità può creare quelle situazioni in cui magari si possono aumentare anche il numero dei goal fatti. La partita e’ finita 1 – 1 e dal nostro punto di vista quando si rimane in dieci vuoi assolutamente raccogliere qualcosa. Non è detto che si debba perdere. Secondo me si può anche mantenere in dieci la vittoria. Abbiamo sbagliato una sola cosa è l’abbiamo pagata quando siamo rimasti in dieci. Miglioreremo anche su quello. A me interessa la continuità e la mentalità. Questo è un gruppo che si sta formando con tutti i suoi valori e lo dobbiamo completare. Per quanto riguarda Rinaudo ha sorpreso anche me perché ha giocato in un periodo poco. Secondo me ha bisogno di essere messo ancora nelle condizioni. Ho dovuto per forza metterlo dentro e mi ha risposto alla grande. Invece Rada per me è più avanti nella condizione. Arriva da un campionato diverso. Mi è piaciuto perché è uno che accetta l’uno contro l’uno, ha un buon piede, ha una buona personalità. Mi dispiace per l’espulsione perché significa perderlo venerdì e su di lui facevo affidamento. Per quanto riguarda il forfait di Sabelli è partito con noi, ha fatto un esame ecografico che ha evidenziato un problema. Spero e credo che nel giro di poco tempo possa riaverlo. Il mercato? La società sa benissimo chi voglio. Ho fatto dei nomi. Ci sono ancora dei ruoli scoperti. Avevamo individuato dei giocatori che non siamo riusciti ad ottenere a parte quelli che sono arrivati. Questo ci costringe a rivedere un attimo qualcosa perché noi qui avevamo un gruppo con una precisa struttura. Stiamo aspettando ancora un difensore, forse due. Vedremo come si metteranno le cose. Per quanto riguarda Contini ha fatto la sua scelta. Io l’ho fatto giocare, in questo momento non lo sto facendo giocare. Ripeto, devo costruire un gruppo con determinati valori e qualità”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.