giovedì , 29 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Al Bari è mancato solo il goal

Al Bari è mancato solo il goal

Contro il Cesena i biancorossi hanno giocato una partita a viso aperto contro la sesta in classifica

Di fronte a ventimila spettatori la squadra di mister Alberti è riuscita a portare a casa il quarto risultato utile consecutivo. La gara è stata bella, vibrante e veloce per tutto il primo tempo. I giocatori biancorossi hanno mostrato un gioco migliore rispetto alla gara interna contro l’Avellino. Il Cesena di Bisoli nel corso dell’intera gara ha avuto quattro occasioni da rete di cui una incredibile al quinto del primo tempo quando Marilungo partito sul filo del fuorigioco pensando di essere in off – side si è fermato e l’azione è sfumata. Al contrario l’occasione goal per il Bari è arrivata al quarantottesimo quando in mischia l’appena entrto Cani ha colpito il palo basso sulla destra del portiere ospite. In casa Bari il punto conquistato viene preso in maniera positiva anche se questa sera i biancorossi avrebbero meritato qualcosa in più.

LA CRONACA:

Al 5° minuto del primo tempo occasione da rete per il Cesena.Marilungo servito da un compagno sul filo del fuorigioco ha beffato la difesa ma pensando poi di essere in off – side si è fermato e l’azione è svanita. Dopo tre minuti si vede in attacco il Bari con un tiro dalla sinistra ad incrociare di Joao Silva che termina di poco sulla sinistra del portiere avversario. Al 10° punizione per il Bari, colpo di testa di Ceppitelli alto di poco sulla traversa. Dopo tre minuti l’arbitro Saia di Palermo annota sul suo taccuino il nome di Ceppitelli per fallo su De Feudis. Al 30° il tecnico Bisoli manda in campo Coppola per l’infortunato De Feudis.Al 35° bell’azione in velocità Defendi – Calderoni, cross di quest’ultimo dalla sinistra, colpo di testa di Joao Silva parato centralmente dal portiere Coser. Sempre allo stesso minuto l’arbitro ammonisce Cascione per proteste. Dopo un minuto punizione per il Bari, colpo di testa di Ceppitelli deviata in angolo dal portiere ospite. Il primo tempo si chiude al 45° con un colpo di testa di Gagliardini respinto in angolo da Guarna.

Nella ripresa al 12° mister Alberti manda in campo Galano per il giovane talentino del Palermo, Varela. Al 24° Bisoli manda in campo Rodriguez per uno spento Marilungo. Dopo due minuti Alberti risponde mandando in campo Sciaudone per uno stanco Fossti. Al 31° tiro di Sviaudone di destro parato da Coser. Dopo tre minuti il tecnico del Cesena manda in campo Bangoura per Defrel. Dopo due minuti si rivede in attacco il Bari con un tiro di Defendi parato dal portiere ospite. Al 42° Alberti manda in campo l’attaccante albanese Cani per Del Vecchio. Al 44° l’arbitro ammonisce Camporese per fallo su Sciaudone. Al 45° tiro di Galano respinto in angolo da Coser. Angolo di Galano, in mischia tiro di Cani che colpisce il palo basso alla destra del portiere avversario. Al 48° su mischia l’arbitro espelle per doppia ammonizione il difensore Ceppitelli per un presunto fallo su Gagliardini.

LE FORMAZIONI:

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Ceppitelli; Polenta; Calderoni; Romizi; Del Vecchio; Fossati; Varela; Joao Silva; Defendi. A disposizione: Pena; Samnick; Zanon; Chiosa; Sciaudone; Galano; Lugo; Beltrame; Cani. All. Alberti.

CESENA (3 – 5 – 1 – 1 ): Coser; Volta; Camporese; Consolini; Gagliardini; Belingheri; Cascione; Defrel; De Feudis; D’Alessandro; Marilungo. A disposizione: Rossini; Ingegneri; Bangoura; Alhassan; Coppola; Succi; Yabre; Moncini; Rodriguez. All. Bisoli.

90°:

Alberti: “Oggi abbiamo fatto una buona partita contro una squadra molto ben organizzata che fa benissimo la fase difensiva. Oggi hanno giocato con Marilungo che è una seconda punta, unico riferimento in attacco per cui era anche facile scoprirsi e perdere l’equilibrio. I ragazzi sono stati molto bravi. Oggi Guarna non ha fatto grandi parate. Il Cesena è una squadra che non a caso per tutta la stagione è sempre nelle parti alte della classifica. Questo per noi è stato un periodo dove abbiamo affrontato squadre che occupano posizioni importanti. D questa partita usciamo con un punto che fa classifica e con la consapevolezza che possiamo giocarci tutte le partite alla pari con tutte le squadre. Questa sera abbiamo finito in crescendo perché in un paio di occasioni abbiamo sfiorato il goal. Abbiamo cercato fino alla fine la vittoria. Le note positive di questa sera sono tante.. Già da domani mattina dovremo subito concentrarci sulla partita di sabato contro il Trapani, squadra che sta facendo molto bene”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.