mercoledì , 24 maggio 2017
Home » Bari Calcio » A Vicenza per tentare il sorpasso
torrente allenatore bari

A Vicenza per tentare il sorpasso

Torrente: “A Vicenza per tentare il sorpasso”

In terra veneta i giocatori biancorossi dovranno tentare di non perdere per non complicare ancora di più la classifica già difficile.

Per il Bari quella di domani pomeriggio a Vicenza potrebbe essere l’ultima chance per sperare di poter rimanere in serie B. L’importante sarà non perdere perché se anche in terra veneta dovesse arrivare l’ennesima sconfitta, le cose per il club biancorosso potrebbero davvero complicarsi. Contro la squadra di Dal Canto, Torrente dovrà fare a meno di tre giocatori importanti come Rossi, Bellomo e Romizi. Ecco cosa ha detto a tal proposito il tecnico biancorosso alla vigilia di questa difficile gara che attende i suoi ragazzi. “Quella di
domani non sarà l’ultima spiaggia: Sarà sicuramente una partita importantissima soprattutto per il risultato. Dovremo cercare di fare un risultato positivo perché dopo ci aspettano ancora tante altre partite”. Torrente si è anche soffermato sui risultati di ieri, dove tutte le squadre che militano nella zona bassa della classifica hanno fatto risultato. “Le altre corrono tutte. Noi dovremo cercare di agganciare qualche squadra, soprattutto il Vicenza. L’obiettivo principale è proprio questo. Veniamo da una buona prestazione contro il Verona dove c’è stata la reazione che mi aspettavo. Spero in una conferma di questa prestazione anche contro il Vicenza e mi auguro in un risultato positivo”.
Per il tecnico biancorosso è stata ed è una settimana di piena emergenza. Contro il Vicenza sarà costretto ad apportare, per forza di cose, qualche variazione di uomini. Ecco cosa ha detto a tal proposito Torrente. “Apporterò qualche variazione a centrocampo. L’importante è che ci sia la disponibilità dei ragazzi ad adattarsi ad un ruolo che non gli appartiene, ma che può fare.
In questo momento spero in uno spirito di sacrificio di questi ragazzi che diventa fondamentale”. In questi giorni il tecnico di Cetara ha visto grande determinazione nei suoi ragazzi in vista della delicata gara di Vicenza. “Quella di Vicenza non è una partita che deciderà la stagione. In questi giorni ho visto i ragazzi concentrati, applicati in quello che dobbiamo fare. La stessa attenzione l’ho vista anche prima della partita col Verona. Questo mi fa ben sperare. In loro c’è voglia di provare a sorpassare il Vicenza o comunque a fare risultato positivo”.
E sul fatto che in molti dicano che il Bari è morto, Torrente risponde così. “Noi siamo vivi, molto vivi. Ho avuto le risposte che mi aspettavo nella partita col Verona. Sono convinto che i ragazzi anche a Vicenza faranno la prestazione. Speriamo in qualche episodio positivo per noi perché fino ad ora non c’è stato. Noi siamo vivi e non molliamo. Lotteremo fino alla fine per
centrare il nostro obiettivo. Alla salvezza ci credono il Grosseto e la Pro Vercelli. Non vedo perché non dobbiamo crederci noi che abbiamo le potenzialità per venire fuori da questa situazione”.Il tecnico biancorosso contro la formazione di Dal Canto non cambierà modulo. “Contro il Vicenza non cambierò modulo. Voglio dare certezze ai ragazzi. Domani
riproporrò lo stesso modulo schierato contro il Verona”. E sulla situazione attuale di classifica Torrente ha espresso il suo pensiero. “Non è una questione fisica, ma è una questione di testa. A Vicenza l’importante sarà non perdere. Ripeto, dovremo tentare di fare il sorpasso”.
Lo squalificato Bellomo non seguirà la squadra a Vicenza. Torrente ha spiegato il motivo. “Io non amo portare chi è squalificato o chi è mentalmente non è della partita. Preferisco che rimanga a casa. Se poi Dovesse venire per conto suo… Io preferisco sempre portare i convocati. A Nicola gli farà bene riposarsi un po’”.

Di Micol Tortora

torrente allenatore bari
torrente allenatore bari

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.