domenica , 23 aprile 2017
Home » Bari Calcio » E’ un Bari in caduta libera
verona bari

E’ un Bari in caduta libera

Dopo la sconfitta di Vercelli è arrivato in casa l’ennesimo ko contro il Verona

 

Alla vigilia della gara tra Bari e Verona, il tecnico Torrente aveva chiesto ai suoi ragazzi più fatti e meno parole. Contro la formazione di Mandorlini i biancorossi hanno giocato alla pari contro la terza forza del campionato. Quella tra Bari e Verona è stata una gara giocata da entrambe le squadre, ma a differenza dei giocatori del Bari quelli del Verona sono stati più cinici. Su tre vere occasioni da goal ne hanno sfruttate due, mentre i biancorossi, come al solito, hanno creato tanto ma finalizzato nulla. Peccato per com’è andata perché il Bari contro il Verona non meritava di perdere. Ora i biancorossi sono attesi lunedì sera a Vicenza e quella sarà davvero una partita importante, fondamentale da vincere a tutti i costi.

LA CRONACA:

Al 15° del primo tempo tiro di Bellomo dal limite, alto. Al 23° viene ammonito Iunco per fallo su Martinho. Dopo due minuti Torrente sostituisce Romizi, infortunato dopo uno scontro con Martinho , con De Falco. Al 27° arriva il vantaggio del Verona. Martinho sfrutta un errore sulla trequarti di De Falco e con un gran tiro porta in vantaggio gli scaligeri. Al 32° vengono ammoniti Albertazzi e Sciaudone per scorrettezze. Dopo due minuti gran tiro dalla distanza di Iunco, parato in tuffo da Rafael. Al 42° tiro a giro di Fedato parato senza problemi dal portiere veronese. Dopo due minuti ancora Bari sempre con un tiro a giro questa volta di Bellomo di poco fuori alla destra del portiere. Nella ripresa al 4° minuto Bari vicino al pareggio. Cross dalla destra di Bellomo con Caputo che in area cicca la palla. Dopo un minuto gran tiro dalla sinistra di Sgrigna di poco fuori alla sinistra di Lamanna. Al 13° tiro di Nielsen, parato. Al 18° Verona vicino al raddoppio con un tiro di Cacia parato dall’estremo difensore biancorosso. Dopo due minuti grande occasione per il Bari per pareggiare con Caputo che in area avversaria sbaglia incredibilmente. Dopo quattro minuti Torrente manda in campo Galano per De Falco fischiato dal pubblico. Al 26° ammonizione per Rossi per gioco falloso. Al 29° viene espulso Rossi per doppia ammonizione. Al 35° altro cambio per i biancorossi. Defendi prende il posto di Fedato. Al 39° si rivede il Verona con un tiro di Gomez, alto. Al 44° punizione di Bellomo deviata in angolo. Al 47° raddoppio del Verona in contropiede con Martinho. All’ultimo minuto del tempo di recupero viene espulso Bellomo per proteste.

LE FORMAZIONI:

 

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Lamanna; Ristovski; Ceppitelli; Rossi; Polenta; Romizi;

Sciaudone; Bellomo;  Fedato; Caputo; Iunco.

VERONA ( 4 – 3 – 3 ): Rafael; Cacciatore; Ceccarelli; Maietta; Martinho;

Albertazzi; Jorginho; Nielsen; Sgrigna; Cacia; Gomez.

90°:

Torrente. “Quando sbagli con queste squadre esperte e di qualità, vieni punito. Non puoi commettere degli errori soprattutto nell’occasione del primo goal anche se De Falco era entrato in campo a freddo. Abbiamo regalato noi il goal al Verona. I veronesi hanno fatto una partita di attesa  per poi ripartire. Abbiamo subito, poi, il secondo goal quando c’era un rigore per noi netto. Dopo la seconda rete abbiamo perso la testa e questo ha influito. Sono contento di aver ritrovato la squadra  che ha giocato a calcio e che ha giocato con grande intensità. Abbiamo giocato alla pari col Verona”. Lamanna. “La squadra veneta è stata brava a capitalizzare le poche occasioni che hanno avuto. Il 2 – 0 per loro è il frutto del nostro assalto finale. Dobbiamo ripartire da questa nostra prestazione per continuare fiduciosi per le prossime partite. In noi c’è tanta convinzione perché ce la siamo giocata con una delle squadre più forti del campionato e ho rivisto le giocate che noi sappiamo fare e che ci sono mancate negli ultimi tempi. Se continueremo a giocare così potremo raggiungere il nostro obiettivo”.

 

Di Micol Tortora  

verona bari
verona bari

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.